BIOGRAFIA CAN YAMAN

SERIE TV CAN YAMAN

PREMI CAN YAMAN

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Anche quest’anno le Aslan hanno deciso di riunirsi. Per motivi personali però solo 2 di loro; Sabri e Cami sono pronte a partire!

Meta scelta Roma, la Capitale. Questo viaggio come quello per Istanbul dello scorso anno, è stato rinviato più volte, ma finalmente ci siamo.

Domenica 8 Agosto, arriviamo a Roma, Stazione Termini, verso l’ora di pranzo, un abbraccio forte dopo tanti mesi lontane, un caffè al volo e via verso il nostro alloggio per questi giorni, in Via Labicana, a due passi dal Colosseo.

Sistemiamo le nostre cose, doccia veloce per riprenderci dal caldo torrido e afoso, a cui non siamo abituate, ci cambiamo e siamo pronte per dare inizio alla nostra avventura romana.

Prima tappa Casa di Can, arriviamo in pochi minuti, stranamente non c’è nessuna fan, allora decidiamo di fare uno spuntino presso il Bistrot Caffè Dello Studente lì di fianco, facendo amicizia con le simpatiche titolari, che ci raccontano aneddoti divertenti.

Dopo aver ordinato una focaccia farcita e una pizzetta, pronte a mettere qualcosa sotto ai denti (come si dice), Sabri vede Can scendere dall’auto assieme a Roberto; stavano rientrando dalla palestra.

“E’ qui!” queste sono le uniche parole pronunciate con disinvoltura da Sabry rivolgendosi a Cami, che stupita le risponde: “Chi è qui?” Il nostro Aslan naturalmente. Sorridiamo, lo raggiungiamo davanti al portone, ci dice che più tardi sarebbe sceso e così felici ed emozionate decidiamo di attenderlo, continuando il nostro pasto; anche se la fame di colpo è sparita!

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Attendiamo Can per circa 2 ore e nel frattempo neanche l’ombra di altre fan; eravamo sole ed eccolo che scende con Roberto ed una valigia enorme, sicuramente pronto a ripartire.

Indossava un completo nero molto elegante e delle scarpe bellissime di pelle intrecciata; l’aria profuma di lui.

Va di fretta (solo dopo scopriamo che era diretto all’aeroporto e anche un po’ in ritardo per il volo), la sua falcata è unica e inconfondibile, raggiunge l’auto, lo chiamiamo e quando ci riconosce si tranquillizza, sorride e con calma prende la borsa a pois con i nostri regali, tra cui un album con gli scatti dal set di Bay Yanlış.

Riusciamo a dirle che siamo fiere di lui per tutte le cose che sta facendo qui in Italia, a partire dall’Associazione “Can Yaman For Children etc.” fino al lancio del Profumo MANIA.

Ci facciamo autografare CHI Icone, poi siamo pronte a salutarlo, ma sembra mancare qualcosa, l’immancabile selfie, ma è proprio Can che spontaneamente prende il telefono di Cami e inizia a scattare una marea di fotografie, come suo solito.

Nel mentre, tra uno scatto e l’altro, ne approfittiamo per fargli una battuta: “Mi raccomando, stai attendo a non farlo cadere com’è capitato a Istanbul, lui ride un po’ imbarazzato e si scusa ancora.

Un ultimo abbraccio sincero, poi sale in auto, ci saluta e parte; ci lascia confuse e felici (avete presente la scena di Dirty Dancing quando Baby fa il primo mezzo ballo con Jhonny alias Patrick Swayze) beh…uguale. Frastornate e con il suo profumo addosso, sui vestiti.

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Scendiamo verso il Colosseo, ormai è già il tramonto, la luce si riflette tra i Fori, con la testa ancora tra le nuvole, scriviamo messaggi agli amici più cari, raccontiamo del nostro incontro e pensiamo che ora la vacanza può ufficialmente iniziare!

Cambio veloce di abiti e poi di nuovo fuori. Camminiamo verso i Fori Imperiali e decidiamo di cenare in un carinissimo ristorante “Angelino ai Fori” e lì ci gustiamo la nostra Carbonara; come prima giornata ci sembra che sia andata più che bene.

Ritorniamo nel nostro alloggio, stanche, accaldate, ma felici e dormiamo beatamente.

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Apprendiamo dai social che Tudors ha aperto un suo negozio a Roma, in Via del Corso, secondo voi, le Aslan potevamo saltare questa tappa?!

16 settembre 2020 📍 İstanbul

Vengono esposti i cartelloni pubblicitari di Tudors con il nostro Can Yaman per le vie di İstanbul e nella sede principale del marchio turco…
Noi c’eravamo!

9 agosto 2021 📍 Roma

Apre il primo negozio di Tudors in Italia
Noi c’eravamo!

La storia si ripete e anche le emozioni 💙

Un segno del destino, corriamo in negozio, facciamo alcuni acquisti e creiamo un po’ di scompiglio tra le commesse, perché chiediamo di essere fotografate davanti al cartellone pubblicitario che ritrae Can Yaman.

Nel frattempo, sopraggiunge anche il direttore del negozio, che divertito e incredulo ci chiede cosa stessimo facendo, poi uno sguardo alle vetrine, e sosta pranzo in Via Frattina presso lo storico caffè.

Come sempre Cami aveva pianificato un itinerario specifico, un vero e proprio tuffo nel passato, a Roma 2019, quando Can venne in Italia e oltre ai svariati impegni televisivi, fece un servizio per la rivista HELLO! Türkiye, regalandoci meravigliosi scatti dagli scorci più suggestivi della città.

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Il nostro tour di emozioni inizia prende vita dal Colosseo, attraversando i Fori Imperiali fino ad arrivare all’imponente scalinata del Vittoriano (Altare della Patria) dove ai suoi piedi troviamo la Fontana dell’Adriatico.

Proseguiamo verso la stupenda Fontana di Trevi (l’Aqua Virgo o acqua di Trevi com’è stata ribattezzata dopo la costruzione dell’omonima fontana, risale ai tempi dell’Imperatore Augusto) che con l’atmosfera serale diventa ancora più fiabesca.

Ci dirigiamo al Pantheon a rione Pigna nel centro storico, è pieno pomeriggio, c’è moltissima gente in coda per entrare e nella piazza; ci scattiamo un selfie e continuiamo il nostro tour.

Decidiamo di prendere il tram e spostarci nella a Villa Borghese, zona in cui si trova l’Hotel Aldrovandi, in cui Can soggiornò proprio nel 2019.

Lì vicino vi è La Galleria Nazionale di Arte Moderna dove il nostro Aslan fu immortalato mentre scendeva dalla scalinata con tutta la sua imponenza.

Torniamo nel nostro alloggio per farci una doccia, riposarci un attimo e cambiarci per la serata.

Abbiamo deciso di cenare a Piazza Trilussa (famoso poeta romano) in zona Trastevere, sembrava che tutta Roma si fosse data appuntamento lì quella sera, i localini con cucina tipica romana erano super affollati.

Siamo riuscite a trovare un tavolo libero al Ristorante Arco Di S. Calisto, dove abbiamo assaggiato la pasta con la coda alla vaccinara, i fiori di zucca fritti e ripieni e i saltimbocca alla romana, il tutto annaffiato da un buon Frascati bianco.

Rientrate a tarda sera con l’autobus, siamo scese nei pressi del Campidoglio, selfie e qualche scatto in notturna, poi passeggiata verso il Colosseo, ormai diventata la nostra tappa obbligatoria prima di andare a dormire.

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

La mattinata parte, come sempre, all’insegna di Can Yaman.

Mentre siamo in procinto di fare colazione apriamo i social e boom…è scoppiata una notizia bomba: Can Yaman sarà il protagonista di una nuova serie italiana chiamata Viola come il Mare insieme a Francesca Chillemi; tratta dal romanzo di Simona Tanzini “Conosci l’estate?”

Siamo felicissime per lui, si merita sempre il meglio dalla vita!

Questa giornata, partita con il botto, è stata anche molto speciale perché abbiamo avuto l’occasione di incontrare Sandra, una signora romana, da poco entrata a far parte del fandom di Can Yaman e che ci segue sempre sulla la nostra pagina Instagram.

Ci siamo incontrate a Piazza San Pietro, non ci fermiamo molto lì, una visita più scrupolosa della Basilica e dei Musei Vaticani la conserviamo per il prossimo viaggio, assieme facciamo un brunch tardivo in un localino molto carino.

Abbiamo raggiunto in auto il Gianicolo, un colle romano, dove Can, il gennaio scorso, girò i primi spot della pasta De Cecco con Claudia Gerini e la regia del maestro Ferzan Özpetek, anche in quell’occasione noi c’eravamo.

Siamo rimaste lì a chiacchierare e a goderci il panorama con un leggero vento di maestrale, è una delle più belle vedute su Roma.

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Verso sera Sandra ci ha riaccompagnate verso il nostro alloggio e per concludere in bellezza il nostro incontro siamo andate al Bistrot Caffè Dello Studente, che come già scritto in precedenza, si trova vicino a casa di Can, perché lei non c’era mai stata.

Abbiamo fatto quattro chiacchere davanti a un buon aperitivo, poi ci siamo salutate con la promessa di rivederci presto, magari in qualche occasione dedicata al nostro Can.

Ci dirigiamo verso la nostra stanza, doccia rilassante, qualche ora di riposo, cambio look e poi di nuovo fuori per la cena.

Sono le 22:00 passate, decidiamo di rimanere nel quartiere Monti, e troviamo un locale tranquillo, all’aperto.

Prendiamo un antipasto di pesce, due belle e buone Cacio e Pepe (giusto per restare leggere ahah) e il dessert ovviamente non può mai mancare.

Un ultimo sguardo al Colosseo e via a letto, perché siamo stanchissime e abbiamo ancora molto da vedere nei giorni successivi.

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Il giorno seguente ci siamo dirette verso Piazza Venezia qui si trova il Palazzo delle Assicurazioni Generali dove Can, nella splendida Terrazza Civita ha girato lo Spot come Ambassador della Turchia per il turismo e cultura.

E’ stato un vero peccato non poter salire sulla terrazza per ammirare la meravigliosa vista, perché una volta entrate nell’androne, il custode è sbucato dal buio facendoci prendere un colpo e ci ha detto che non era possibile, quindi ci siamo limitate a fare gli scatti della facciata.

Abbiamo raggiunto a piedi Piazza Navona che ha la forma tipica di un antico stadio, con al centro la stupenda fontana del Bernini, di fronte la chiesa di Sant’Agnese in Agone e sia a destra e a sinistra vi sono altre due fontane rispettivamente del Borromini e Rainaldi.

Ci avviciniamo a Piazza di Spagna, in lontananza si comincia a intravedere la Scalinata di Trinità dei Monti, in cui Can ha girato l’ultimo spot della pasta De Cecco, scendendo di corsa la scalinata in tenuta sportiva.

Ai piedi di essa vi è la famosa Fontana del Bernini chiamata Barcaccia.

Nel nostro percorso incrociamo anche il Teatro Brancaccio dove c’è dipinto il volto dell’indimenticato Gigi Proietti.

Nel pomeriggio decidiamo di andare alla Garbatella, quartiere popolare, con degli scorci caratteristici, come per esempio la Fontana della Carlotta e la Scala degli Innamorati.

Tappa obbligatoria al Bar dei Cesaroni mitica fiction degli anni 2000 con Claudio Amendola, Antonello Fassari, Alessandra Mastronardi, Elena Sofia Ricci e tanti altri…

Il nostro incontro con Can Yaman. Turiste per Caso nella Città Eterna / Vacanze Romane 2021

Rientriamo in centro con l’autobus, siamo stanchissime quindi optiamo di fare una pausa in camera; ma non finisce qui, ci cambiamo e come ultima sera decidiamo di andare a cena lungo il Tevere che scorre lento lento, come dice una famosa canzone di Claudio Baglioni.

Lungo il corso del fiume vengono allestiti bancarelle e stand gastronomici in cui è possibile assaggiare piatti tradizionali o internazionali.

Questa volta optiamo per birra, fritto di verdure e supplì alla carbonara, insomma sempre dai sapori tipici locali.

Siamo pronte per la partenza, chiudiamo le valigie con un po’ di nostalgia, ma nonostante il caldo, non possiamo partire senza fare la nostra ultima tappa di rito.

Prendiamo il tram e scendiamo al Colosseo, che dista solo una fermata dal nostro alloggio, acquistiamo qualche souvenir, e poi chiamiamo un taxi che porta alla Stazione Termini.

Mentre stiamo facendo colazione in stazione, pronte per rientrare a casa, abbiamo scoperto che Can era già rientrato a Roma e che la sera prima aveva trascorso serata in un locale vicino a casa. Ah averlo saputo prima?! Scherzi a parte per noi è andata benissimo così.

E’ tempo di salutarci, ognuna sale sul proprio treno, ma stiamo già sognando la prossima avventura insieme!

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuti Protetti