BIOGRAFIA CAN YAMAN

SERIE TV CAN YAMAN

PREMI CAN YAMAN

Can Yaman tra solidarietà e beneficenza: nasce “Can Yaman for Children ets” l’Associazione no profit del nostro Aslan

Can Yaman tra solidarietà e beneficenza: nasce “Can Yaman for Children ets” l’Associazione no profit del nostro Aslan

Mancavano pochi minuti alle 14 di martedì 15 giugno, quando Can Yaman ha postato una nuova storia sul suo profilo Instagram.

Un selfie lo ritraeva insieme ai suoi fidati accompagnatori Francesco e Roberto che non lo lasciano mai solo e Nicoletta Strazzeri, titolare dell’agenzia Nico Ufficio Stampa, che da alcuni mesi segue con precisione e competenza il nostro amato attore turco.

Sullo scatto c’era segnato anche il luogo, ovvero Il Policlinico Umberto I di Roma.

Fin da subito abbiamo pensato che fosse ritornato lì per incontrare nuovamente i bambini malati, come aveva fatto di recente durante la Giornata Mondiale per il Lavaggio delle Mani e precedenti altre volte.

In serata, abbiamo poi scoperto che dietro a questa sua visita c’era molto di più, infatti Can ha creato un’Associazione senza scopo di lucro per aiutare i bambini ricoverati nel Reparto di Pediatria, e non solo, ad avere un futuro migliore.

Il Policlinico Umberto I di Roma, ha deciso di aderire a questa iniziativa solidale e benefica.

Can Yaman tra solidarietà e beneficenza: nasce “Can Yaman for Children ets” l’Associazione del nostro Aslan

“Can Yaman for Children ets” è il nome dell’Associazione che attraverso delle raccolte fondi aiuterà i più piccoli.

«Il mio sogno più grande? Quello di poter vedere i bambini ricoverati in ospedale tornare a giocare».

Amore genera Amore

L’obiettivo è quello di raccogliere fondi da destinare alle strutture ospedaliere per promuovere attività di interesse sociale legate alla Pediatria e alla salute dei giovani.

«Sono mesi che sto lavorando a questo progetto- racconta Can Yaman-. Vorrei che tutti i bambini potessero tornare a sorridere come è giusto sia».

«L’offerta di collaborare che ci arriva attraverso il sorriso contagioso di Can è un’opportunità preziosa che il Policlinico Umberto I saprà valorizzare – ha spiegato Fabrizio d’Alba, direttore generale dell’Umberto I.

«Il suo impegno a realizzare progetti di beneficenza da costruire insieme è più che ammirevole, e sarà per il nostro ospedale uno stimolo in più per coniugare le potenzialità di questa struttura ad azioni “straordinarie” realizzando progetti volti al miglioramento delle cure e per il maggiore benessere dei nostri pazienti».

FONTE: CORRIERE DELLA SERA – ROMA di Floriana Rullo

Roma, Can Yaman e la raccolta fondi per i bimbi in ospedale: «Ci lavoro da mesi»

Can Yaman tra solidarietà e beneficenza: nasce “Can Yaman for Children ets” l’Associazione del nostro Aslan

Abbiamo imparato a conoscere Can Yaman e andare oltre la sua bellezza e bravura; la prima cosa che ci ha colpito come uomo è stata la sua bontà nel fare beneficenza e aiutare le persone in difficoltà.

Tutto è iniziato quando scorrendo tra le varie immagini di Instagram e Twitter, ci siamo imbattute in alcuni post che ritraevano Can ospite ad eventi per l’ambiente e coinvolto in progetti dedicati alla natura.

Da quel momento ci siamo mosse come gruppo di amiche e fan, e abbiamo deciso di creare una foresta a suo nome attraverso la piattaforma Treedom, in cui sono stati piantati, ad oggi, 8 alberi che portano i titoli delle Serie TV a cui Can ha preso parte e l’ultimo regalatogli per il giorno del suo compleanno.

Successivamente abbiamo effettuato due adozioni WWF molto importanti, prima un Koala, nel 2019 quando si sono verificati i tragici incendi in Australia e poi un Leone dopo il suo viaggio a Milano nel 2020.

Nel 2021 Can è stato ospite a Verissimo e in quell’occasione indossò un gilet personalizzato, dipinto dal suo manager Ilker Bilgi, che fu messo all’asta per le costose cure di un bambino chiamato Pamir.

Adesso siamo molto felici, ancora una volta, di poter percorrere la stessa strada di Can, quella che porta ad un unico traguardo, compiere beneficenza e solidarietà.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuti Protetti