BIOGRAFIA CAN YAMAN

SERIE TV CAN YAMAN

PREMI CAN YAMAN

Can Yaman l’attore turco con l’Italia nel cuore e Ferzan Özpetek il famoso regista turco, italiano d’adozione

Can Yaman l’attore turco con l’Italia nel cuore e Ferzan Özpetek il famoso regista turco, italiano d’adozione

Can Yaman e Ferzan Özpetek hanno iniziato a seguirsi a vicenda su Instagram il 2 Agosto 2019.

Ferzan Özpetek, famoso regista e scrittore turco che vive in Italia da più di 40 anni e Can Yaman, attore turco, trentenne, con l’Italia nel cuore si sono scambiati alcuni messaggi e Tweet di supporto e stima reciproca.

Hello! Türkiye – Can Yaman Intervista a Roma: Non Vivo Più Senza Te!

HELLO!: Ferzan Özpetek ha anche condiviso il video della folla a Napoli. Lo conosci? Ti piace il suo stile? Come sarebbe recitare in uno dei suoi film?

CAN: Non abbiamo ancora avuto occasione di incontrarci di persona, spero che ci incontreremo presto, ma il supporto che mi ha mostrato senza nemmeno avermi visto è stato molto prezioso per me, e l’ho ringraziato per messaggio, così abbiamo parlato un po’.

Il suo post è stato una bella risposta a tutti coloro che hanno affermato che quanto accaduto a Napoli fosse organizzato ad arte.

Di recente ho rivisto con piacere i suoi film, “Serseri Mayınlar”, “Kemerlerinizi bağlayın”. Sono storie mature con sequenze, trame e personaggi interessanti e diversi… In realtà sono i tipi di lavori a cui vorrei prendere parte. Abbiamo anche l’Italia e l’italiano in comune.

Vorrei che i nostri impegni potessero conciliarsi e che un progetto possa svilupparsi in modo da poter lavorare insieme. Certo, lo vorrei davvero.

Can Yaman l’attore turco con l’Italia nel cuore e Ferzan Özpetek il famoso regista turco, italiano d’adozione

Per la celebrazione della Festa della donna, l’8 marzo, Ferzan Özpetek ha condiviso un video sul suo profilo Instagram e Can Yaman ha lasciato un commento molto significativo: “Le donne…Il senso della Vita…Viva le donne, viva la vita”.

Il Covid-19 ha messo KO tanti i paesi del Mondo, sono stati molti i messaggi e le frasi di conforto che l’attore turco ha inviato ai suoi fan tramite i social network. Quello che ha lasciato sotto al post di Özpetek dice: “La situazione mi rende molto triste, spero che tutto ritorni normale quanto prima, il mio cuore è con voi”.

View this post on Instagram

Impariamo a capire che questa è una lotta contro le nostre abitudini e non contro un virus. Questa è un’occasione per trasformare un’emergenza in una gara di solidarietà. Cambiamo il modo di vedere e di pensare. Non sono più “io ho paura del contagio” oppure “io me ne frego del contagio”, ma sono IO che preservo l’ALTRO. Io mi preoccupo per te. Io mi tengo a distanza per te. Io mi lavo le mani per te. Io rinuncio a quel viaggio per te. Io non vado al concerto per te. Io non vado al centro commerciale per te. Per te. Per te che sei dentro una sala di terapia intensiva. Per te che sei anziano e fragile, ma la cui vita ha valore tanto quanto la mia. Per te che stai lottando con un cancro e non puoi lottare anche con questo. Vi prego, alziamo lo sguardo. Io spero che in #ItaliaNonSiFerma la solidarietà. Tutto il resto non ha importanza.#iorestoacasa #restoacasaperte #iorestoacasapervoi #ferzanozpetek İçinde bulunduğumuz durumun, yalnızca bir virüsle değil aynı zamanda alışkanlıklarımızla mücadele etmemizi gerektirdiğini kavramalıyız. Elimizde bu krizi adeta bir “dayanışma yarışı”na çevirmek için büyük bir fırsat var. Görme ve düşünme biçimimizi değiştirmeliyiz. “Bana da bulaşmasından korkuyorum” ya da “Bana bulaşmasını umursamıyorum” yerine “BEN diğerlerini KORUYORUM” diyebilmeliyiz. Ben senin için endişeleniyorum. Ben senin için aramızdaki “güvenli mesafe”yi koruyorum. Ben senin için ellerimi yıkıyorum. Ben senin için iple çektiğim o seyahatten vazgeçiyorum. Ben senin için konsere gitmiyorum. Ben senin için alışveriş merkezine gitmiyorum. Senin için, sizler için. Şu anda bir hastanenin yoğun bakım ünitesinde olan herkes için. Hayatları en az benimki kadar değerli olan yaşlı ve kırılgan tüm bireyler için. Zaten kanserle savaşmakta olduğundan, üstüne bir de bunu kaldıramayacak olanlar için. Dilerim ki dayanışma ruhu asla eksik olmasın. Gerisinin hiçbir önemi yok. #coronavirus #evdeoturalım #virusbütündünyada #restiamoacasa @serrafine Traduzione di @nazlibirgen

A post shared by Ferzan Ozpetek (@ferzanozpetek) on

Non è mancato neppure un pensiero su Roma, La Città Eterna, che ha accolto Can durante il suo Tour Promozionale dello scorso ottobre.

Durante la Quarantena Can Yaman ha scambiato vari messaggi con le sue fan, chiedendo consigli musicali e cinematografici.

Ovviamente i film del maestro Özpetek li ha guardati quasi tutti. Chissà se ha visto l’ultimo, La Dea Fortuna.

La Dea Fortuna, un film che ha riscosso molto successo.

La Dea Fortuna non è riferita solo alla “alla buona sorte” ma rimanda all’enigmatica statua situata nel santuario di Palestrina non lontano dalla capitale.

Nel film diventa quindi la massima espressione di Libero arbitrio, incentrato sul valore della libertà di scelta.

Perché essere felici o non felici dipende solo da noi.

“La Dea Fortuna ha un segreto, un trucco magico. Come fai a tenere sempre con te qualcuno a cui vuoi molto bene? Devi guardarlo fisso, rubi la sua immagine, chiudi di scatto gli occhi, li tieni ben chiusi. E lui ti scende fino al cuore e dal quel momento quella persona sarà sempre con te” (F.Ozpetek)

TRAMA – LA DEA FORTUNA

I protagonisti principali sono Alessandro e Arturo (Stefano Accorsi e Edoardo Leo). Una coppia che sta insieme da 15 anni e come tutti, dopo la passione iniziale, con il tempo la coppia perde un po’ di mordente e la loro unione da amore si trasforma in bene.

Ultimamente il loro rapporto sembra non riuscire a superare nessun ostacolo trascinando la coppia in una logorante crisi.

Un giorno Annamaria (Jasmine Trinca) migliore amica di Alessandro, lascia in custodia alla coppia i suoi due figli, stravolgendo la loro routine quotidiana, tanto da far compiere ad Arturo e Alessandro una scelta totalmente folle. Ma ogni grande amore nasconde in sé un briciolo di pazzia!

Chissà se Can avrà avuto modo di leggere il nuovo libro di Ferzan Özpetek “Come un respiro”.

Racconta la storia di due sorelle lontane, una a Roma l’altra a Istanbul, divise da una vicenda oscura.

Dagli anni 60 ad oggi, uno strano anello che diventa un porta – sigarette da dito, le protagoniste si scrivono delle lettere, cosa inusuale ai giorni nostri, ma il tutto è ricco di significato.

Una storia intrigante, ben ritmata, non vi sveliamo altro, ma vi invitiamo solo di leggerlo.

1 Luglio 2020

“Era ancora disponibile per me. Stavo curiosamente aspettando, leggerò con piacere … |||| Come un respiro @FerzanOzpetek

Simbolo di stordimento

Come un respiro ••• @ferzanozpetek

29 Luglio 2020: Il Maestro Ferzan Özpetek ha incluso Can Yaman nel suo video pubblicato su Instagram

E lucevan le stelle #elucevanlestelle

E lucevan le stelle,
Ed olezzava la terra
Stridea l’uscio dell’orto
E un passo sfiorava la rena.
Entrava ella fragrante,
Mi cadea fra la braccia.
O dolci baci, o languide carezze,
Mentr’io fremente le belle forme disciogliea dai veli!
Svanì per sempre il sogno mio d’amore.
L’ora è fuggita, e muoio disperato!
E muoio disperato! E non ho amato mai tanto la vita!
Tanto la vita!
#tosca#giacomopuccini#minamazzini#ferzanozpetek#comeunrespiro#birnefesgibi#vita#hayat

Ve yıldızlar parıldıyordu,
Yeryüzünü tatlı bir koku kaplamıştı.
Bahçe kapısı aralandı,
Ve bir adım hafifçe kumlara dokundu…
O, güzel kokusuyla içeri girdi
ve kendini kollarıma bıraktı…
Ah, o tatlı öpücükleri, baştan çıkaran dokunuşları…
Titreyerek tüllerini açarken güzel vücudunun,
Aşk hayalim sonsuza dek yok oldu!
O an tükendi artık ve umutsuzca can veriyorum!
Can veriyorum umutsuzca!
Oysa ki hayatı daha önce hiç bu kadar sevmemiştim!
Hiç bu kadar sevmemiştim hayatı! Traduzione di @nazlibirgen

Roma – 30 Settembre 2020

Can Yaman e Ferzan Özpetek: fateci sognare !

È da qualche tempo che Can Yaman e il regista Ferzan Özpetek si seguono attraverso i social, ripostandosi le diverse storie.

Addirittura, l’attore ha messo su Instagram una sua foto che lo immortala mentre legge l’ultimo capolavoro cartaceo del Maestro “Come un respiro”, tra i libri più apprezzati del momento, che ti lascia veramente senza respiro per la sua capacità di rapirti il cuore e la mente.

Ed è proprio così che ti senti quando hai la possibilità di incrociare lo sguardo di Can Yaman anche se soltanto per un fugace istante.

Durante il suo brevissimo soggiorno romano, i due si sono incontrati preso il bellissimo hotel Splendide Royal, a due passi da Villa Borghese e Via Veneto, facendo ben sperare noi fan su una loro possibile collaborazione.

Il Maestro Özpetek, già durante un dibattito sul cinema, tenutosi a Salento in questa strana estate 2020, ha espresso giudizi molto positivi sul “turco dallo sguardo tenebroso” in risposta alle domande di una delle spettatrici in sala.

Al sopraggiungere del regista, presso l’hotel, uno dei pochi aperti nella capitale data la pandemia, molte fan hanno gridato “Ferzan facci sognare”; quindi i due si sono appartati, per la loro privata conversazione, sulla splendida terrazza con vista mozzafiato su Roma.

Can Yaman e Ferzan Özpetek: fateci sognare !

Al termine della stessa, Can Yaman e Ferzan Özpetk si sono lasciati fotografare dalla numerosissima folla presente, tenuta a distanza; quindi si sono salutati dapprima con una stretta di mano, che di formale ha ben poco, perché ricorda di più le strette di mano tra compagni di squadra e di avventura cui è seguito un abbraccio veramente toccante.

Non è sfuggito il capo quasi chinato di Can Yaman, in segno di grande rispetto, e il bacio paterno del Maestro sulla testa dell’attore.

Non siamo a conoscenza di cosa si siano detti i due turchi, magari il Maestro ha dato dei preziosi consigli al giovane attore, ma noi vogliamo sperare e quindi gridiamo “Ferzan facci sognare”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuti Protetti