BIOGRAFIA CAN YAMAN

DIZI CAN YAMAN

PREMI CAN YAMAN

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Giovedì 16 settembre 2021, presso il Modigliani Forum a Livorno, si è chiusa la seconda edizione del Mascagni Festival con una grande serata rivolta al sociale e l’esibizione della Banda della Polizia di Stato, diretta dal Maestro Maurizio Billi.

A questo evento, dedicato al 5° anniversario della morte di Carlo Azeglio Ciampi, l’ex Presidente della Repubblica, livornese di nascita, è legata un’importante iniziativa rivolta ai giovani per i quali, in collaborazione con il Comune di Livorno e l’Ufficio Scolastico Provinciale, è stato strutturato il progetto #sceglilastradaGIUSTA che li accompagnerà per l’intero anno scolastico.

L’obiettivo di #sceglilastradaGIUSTA è quello di sensibilizzare i ragazzi ai valori emblematici di tradizione e legalità, dei quali è portatrice la Polizia di Stato, attraverso il connubio di musica, cultura e territorio.

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Il Testimonial della campagna #sceglilastradaGIUSTA è stato l’attore turco Can Yaman, laureto in Giurisprudenza presso la Yaditepe University di Istanbul, e che successivamente ha scoperto di amare la recitazione.

Infatti, dopo gli studi in legge, ha frequentato corsi di Acting Studio in America, intraprendendo la sua carriera nel 2014 per diventare presto uno degli attori più amati.

Nel 2019 ha ricevuto il riconoscimento di miglior attore di serie TV in Turchia e, proprio in quest’anno nella 78° edizione del Festival di Venezia, è stato premiato in occasione del Best Movie Filming Award come Personaggio Televisivo dell’Anno.

Can Yaman spiega il suo legame con la città: “sono molto legato alla città di Livorno dove, a soli 14 anni, ho soggiornato per un mese presso una famiglia e ho imparato la lingua italiana. Un’esperienza formativa che mi ha dato la possibilità di crescere velocemente. Frequentavo soprattutto gli adulti e con loro ho avuto l’opportunità di girare tutta la Toscana.

Tornato al liceo, ho avuto tanti amici e professori italiani. Questo stimolo mi ha reso uno studente particolarmente bravo conseguendo risultati che hanno dato grandi soddisfazioni anche alla mia famiglia.

Tornare a Livorno, accanto alla Polizia di Stato e in un contesto di grande prestigio come il Mascagni Festival, per lanciare un messaggio sociale rivolto ai giovani, è per me una grande emozione e un dovere che sento vivo nel mio cuore”.

La conduzione della serata è stata affidata all’eclettico giornalista e conduttore televisivo Marco Mazzocchi.

FONTI: Polizia di Stato, Meridiana Notizie, Goldoni Teatro

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Il nostro Aslan continua il suo cammino verso il successo e la solidarietà ed è proprio per questo che è stato invitato, dalla Polizia di Stato, alla serata finale del Mascagni Festival per incentivare giovani nella campagna #sceglilastradaGIUSTA.

E chi meglio di lui?! Che la sua strada è proprio quella giusta.

Can Yaman ha detto che per fare questo bisogna essere buoni, puliti nell’animo, ascoltare i genitori e studiare.

#repost@canyaman

Sto arrivando a Livorno per il Mascagni Festival. Ringrazio la Polizia di Stato per avermi invitato. Sono emozionato per tutte le belle persone che incontrerò.

Nella serata a Livorno si è presentato in maniera semplice, ma raffinata, total black di Dolce&Gabbana.

Le fan lo hanno accolto calorosamente e lui ha ricambiato con tanto affetto.

IG Story di @canyaman

📍 Livorno, Italy

Grazie per l’accoglienza

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Can Yaman Aslan 🦁 (@canyamanaslan)

#repost@mascagnifestival

Al Modigliani forum è tutto pronto.
Can Yaman è arrivato!
Vi aspettiamo ‼️

Presentato sul palco dal simpatico e bravo Marco Marzocchi, come sempre è stato umile, spigliato, spiritoso e profondo, mostrando come sempre la sua emozione, il tutto in un italiano ormai perfetto.

Continua per questa strada caro Can e noi ti seguiremo eternamente!

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Marco Mazzocchi: “Benvenuto. Vieni con me, mettiamoci qua. Abbiamo avuto un percorso insieme con Can, la carriera insieme. Adesso è un periodo che ci siamo separati ma è un piacere ritrovarlo qui. Allora Can…”

Can Yaman: “Buonasera a tutti. Anzitutto mi fa molto piacere conoscerti Marco. Sei troppo simpatico.

Marco Mazzocchi: “Piacere, piacere mio. Ricordiamo una cosa. Voi direte cosa c’entra Can con Livorno? No, Can c’entra e c’entra tanto più con il concetto di scegliere la strada giusta, perché tu qui ci sei già stato”.

Can Yaman: “Non è la prima volta che sto a Livorno e Livorno è la città, la prima città che ho conosciuto qui in Italia quando avevo 14 anni.

Magari tanti di voi sapranno già che io ho fatto il Liceo italiano a Istanbul quindi 5 anni e un anno solo abbiamo fatto l’italiano cioè un anno preparatorio e quando è arrivata l’estate mia madre ci teneva tantissimo che io partecipassi ad una scuola estiva per arricchire, per approfondire la lingua quindi mi ha mandato qua a 14 anni…

Marco Mazzocchi: “A Livorno”.

Can Yaman: “Presso una famiglia. Si diceva che l’italiano più raffinato era in Toscana”.

Pubblico “Bravooooo” (applauso).

Can Yaman: “Ci teneva tanto che io venissi in Toscana, studiassi qua per un mese almeno che ritornassi e cominciassi il Liceo che è un percorso tosto; per 4 anni si doveva fare il Liceo tutto in italiano, tutte le materie in italiano quindi questo è un anno preparatorio; in più questa scuola estiva era molto importante per cominciare il Liceo”.

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Marco Mazzocchi: “È come se voi faceste turco a scuola, per intenderci. Non è una cosa così semplice”.

Can Yaman: “Quanti anni avranno?”.

Marco Mazzocchi: “Quanti anni avete? 18,16,15. Lui ne aveva 14 ed era un’estate particolare, perché Livorno…che era successo a livello calcistico?”.

Can Yaman: “Allora era il 2004 luglio e quell’anno, per quanto mi ricordo, il Livorno era arrivato in serie A.

Marco Mazzocchi: “In serie A, Lucarelli, Trotti, squadra…”.

Can Yaman: “Per quanto ricordo il colore era bordeaux” Mazzocchi “Amaranto, Amaranto, Amaranto. Avevano scritto un inno nuovo, tutti entusiasti, tutti memorizzavano cantavano quest’inno, quindi cercavano di insegnare anche a me quindi….” .

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Marco Mazzocchi: “Ci hai provato?” .

Can Yaman: “17 anni fa però si, alcuni amici mi facevano vedere, mi facevano ascoltare questo inno. Ora a che punto è non lo so. Che fine ha fatto?”.

Marco Mazzocchi: “Stendiamo un velo sulla situazione, diciamo che il Livorno non può che crescere dal punto di vista dei risultati sportivi. Non sta vivendo un periodo felicissimo però tu portasti un po’ di fortuna perché…”

Can Yaman: “Speravo di portare però non sembra così però non so…”.

Marco Mazzocchi: “Sei arrivato adesso, il campionato è appena iniziato quindi dove sta adesso il Livorno più sotto non può…quindi insomma può solo migliorare, quindi puoi soltanto portare fortuna.

Nella fattispecie la portasti perché poi quell’anno il Livorno fece un grandissimo campionato; arrivò nono con Lucarelli vinse il titolo dei capo cannonieri con 24 reti.

Ricordo proprio che alla prima partita in casa, poi persa con il Chievo 2 a 1 c’era proprio Carlo Azeglio Ciampi. Quindi fu insomma un anno particolare che tu, come dire con la tua presenza, in qualche modo introduci. Quindi tifi un po’ per il Livorno”.

Can Yaman: “A questa età mi piaceva tantissimo giocare pure a calcio quindi giocavo sempre a calcio eccetera, ero molto interessato quindi in quell’epoca si ero…tifavo per il Livorno”.

Marco Mazzocchi: “Hai cambiato squadra adesso?”

Can Yaman: “Per forza mi ammazzano se non tifo per Roma, c’ho amici qua. Da 10 mesi vivo a Roma, scende la notte c’è qualche romanista, romanacci pure laziali ogni volta che andiamo insieme fanno una bella litigata lunga…

Marco Mazzocchi: “Sei romanista e un po’ laziale”.

Can Yaman: “Uno dice di tifare per Roma uno dice devi tifare per Lazio, cerchiamo di trovare una via di mezzo”.

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Marco Mazzocchi: “Allora Can tu in realtà sei diventato attore ma la tua strada appunto già da ragazzo nel momento in cui ti sei…hai lasciato la famiglia perché sei venuto a studiare qua, già avevi una strada in testa che poi ti ha portato a una Laurea” .

Can Yaman: “Si ho avuto tante strade in vita ma alla fine…la vita c’è sempre una Provvidenza cioè risulta sempre bene, tutte queste cose.

Era il consiglio di mia madre che voleva che io facessi una scuola italiana perché è una cosa che deriva dalla cultura ottomana che da noi ci sono tantissime scuole straniere e una di queste è il Liceo Italiano.

Pochi chiaramente studiano italiano, piuttosto francese, scuole americane eccetera; però io avevo già imparato l’inglese nella scuola media quindi mia madre diceva un’altra lingua quindi dando retta a mia madre ho cominciato; ero anche molto in gamba, ero bravo quindi ho imparato cioè ero molto affezionato…

Marco Mazzocchi: “Eri portato anche per studiare le lingue. Cioè avevi un talento per le lingue”.

Can Yaman: “A 17 anni sono andato pure negli Stati Uniti con uno scambio di studente per migliorare l’inglese però alla fine dei 5 anni ero già italianizzato cioè si era già iniettato nella vena quindi…

E dopo mio padre mi diceva che dovevo studiare Giurisprudenza cioè nel primo Liceo mi ricordo che avevo fatto una decisione con mio padre lui ci teneva tantissimo che io studiassi prima giurisprudenza, la legge e poi una volta che prendi il diploma mi diceva fai quello che ti pare ma prima finisci questo studio”.

Marco Mazzocchi: “Cioè creati la strada”.

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Can Yaman: “Si. Sii forte poi scegli quello che ti piace e io ho scelto di fare l’attore però se sono qua in Italia è grazie agli studi che ho fatto nel passato. Cioè la fama magari è importante però ora per esempio farò Sandokan…”

Marco Mazzocchi: “Sandokan ragazzi in mito. Sandokan un mito. Per chi c’ha l’età mia Sandokan…” .

Can Yaman: “Lo faremo in inglese e prima di questo faremo questa serie italiana “Viola come il mare” dove reciterò come poliziotto”.

Marco Mazzocchi: “Fa il commissario eh ragazzi, fa il commissario”.

Can Yaman: “Tutto in italiano e queste cose riesco solamente a farle grazie a questi studi nel passato, grazie alle strade che ho scelto riuscirò a fare queste cose quindi ringrazio loro che mi hanno messo nella strada giusta”.

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Marco Mazzocchi: “Il messaggio di Can secondo me è molto molto importante perché noi adesso stiamo parlando con un attore che sta vivendo uno dei momenti più alti della sua carriera ed è comunque in nascita, in grande espansione; ma per arrivare a questo livello bisogna fare tantissimi sacrifici e spesso a volte nemmeno bastano tutti questi sacrifici.

Quindi non serve soltanto un talento ma lo studio, l’applicazione, avere le idee chiare e quando si sceglie la strada crederci.

Can Yaman: “Si quando il tuo cuore pulito e fai gli studi giusti, quando sei una persona perbene, fai tutto quello che puoi fare e vuoi fare… E Dio ti aiuta sempre e alla fine risulti bello”.

Marco Mazzocchi: “Quindi utilizzi il metodo stanislaski, vuoi entrare un po’ qualche mese in polizia per diventare un bravo commissario?”

Can Yaman: “Allora i miei soci e i miei amici da quando sono arrivato qua, vivevo in Turchia e io ogni tanto venivo in Italia per 3 giorni, 4 giorni per partecipare a qualche programma tv e quando venivo diventava un casino all’aeroporto, davanti l’hotel e quindi la polizia gentilmente mi aiutava, mi scortava, mi proteggeva anche per le questioni di ordine pubblico”.

Marco Mazzocchi: “Assembramento”.

Can Yaman al Mascagni Festival. Testimonial di #sceglilastradaGIUSTA / Modigliani Forum – Il ritorno dell’Aslan a Livorno

Can Yaman: “La gente era 2000, avevamo questa occasione di fare due chiacchiere, quattro risate con i poliziotti e da lì è cominciato un rapporto. E poi ho conosciuto Roberto e Francesco, uno ancora poliziotto l’altro ex poliziotto che sono diventati i miei amici. Questi sono i romanacci romanisti di cui parlavo”.

Marco Mazzocchi: “Poliziotti e romanisti tosti”.

Can Yaman: “Da 10 mesi stiamo sempre insieme; abbiamo fatto anche una società ora e sono i miei angeli custodi. Da loro sento storie bellissime che fanno ridere, storia del mestiere di polizia che mi raccontano sempre e da lì si è creato già un legame bello e carino con l’idea di polizia nel mio cuore. Quindi ora anche il fatto che farò un poliziotto è un po’ un destino”.

Marco Mazzocchi: “Grazie Can. Ha detto parole interessanti, importanti che erano rivolte soprattutto a voi. Scegliete la strada giusta e seguite il vostro cuore. Prossimo Sandokan, prossimo commissario, Can Yaman”.

Scegli la strada GIUSTA / Can Yaman

#repost@canyaman

🔗 Il discorso su “scegliere la strada giusta” ieri sera 😇

🔗 The speech last night about “picking the right path” 😇

#sceglilastradagiusta
@poliziadistato_officialpage
@officialmazzok

IG Story di @canyaman

La Banda di Polizia di Stato 🤩

📍 Modigliani Forum

Mascagni Festival
@mascagnifestival

#sceglilastradagiusta
😇

Dopo l’evento Can è andato a cena con i suoi angeli custodi Roberto e Francesco e ovviamente Marco Mazzocchi.

Tra risate e chiacchiere non ha rinunciato a scattare selfie e firmare autografi con le fan, che lo hanno raggiunto anche fuori dal ristorante.

Marco Mazzocchi ha persino pubblicato un’Instagram Story per immortalare il momento.

E così si è conclusa un’altra bellissima e piacevole esperienza del nostro Can, che ha ringraziato ancora una volta le “sue ragazze” per l’affetto dimostrato.

#repost@canyaman

Meravigliose siete voi

Livorno 16/09/21

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuti Protetti