BIOGRAFIA CAN YAMAN

SERIE TV CAN YAMAN

PREMI CAN YAMAN

Can Yaman e Cassius: Intervista a Floriana Gaggiottino l’istruttrice di equitazione del nostro Aslan per Sandokan

Can Yaman e Cassius: Intervista a Floriana Gaggiottino l’istruttrice di equitazione del nostro Aslan per Sandokan

Quando abbiamo deciso di creare un blog su Can Yaman, la nostra filosofia è stata quella di occuparci della sua vita professionale a tutto tondo.

Trascorriamo alcuni momenti delle nostre giornate a fare ricerche online, a creare collage e a descrivere emozioni che solo lui è in grado di farci provare.

Potete immaginare la nostra felicità ed euforia quando in un semplice martedì mattina, per la precisione il 22 dicembre, abbiamo appreso la notizia che il nostro Can avrebbe interpretato il ruolo di Sandokan, in una nuova serie firmata Lux Vide.

Da quel momento lo abbiamo soprannominato SandoCan e mani sulla tastiera ci siamo messe al lavoro per la stesura di vari articoli informativi su tutti i suoi progressi per diventare la Tigre della Malesia.

Questo impegno ci ha portato ad intervistare Floriana Gaggiottino, la sua istruttrice di equitazione che lo sta preparando al meglio nella cavalcata verso un’avvincente esperienza lavorativa al fianco del bellissimo cavallo bianco di nome Cassius.

Can Yaman mette sempre tutto se stesso in ogni nuovo progetto, come confermato anche dalla sua istruttrice; Can ama quello che fa e anche gli animali lo sentono.

Amore genera Amore, Sempre!

Can Yaman e Cassius: Intervista a Floriana Gaggiottino l’istruttrice di equitazione del nostro Aslan per Sandokan

Ci racconti qualcosa di lei…

Floriana Gaggiottino, 1° luglio, passione per i cavalli… da sempre!

Sono istruttore federale di 2° livello e ho il 2° grado di concorso completo.

Ho cominciato a cavalcare all’età di 4 anni e da lì è partita l’avventura.

Avevo 7 anni quando ho partecipato alla mia prima gara ed ero in sella ad una pony di nome Rondinella.

Dopo di lei ho cavalcato tanti altri pony e cavalli, compagni di divertimento e impegno, vittorie ma anche sconfitte e cadute.

Dopo una caduta ha avuto paura di montare di nuovo in sella?

Una caduta indimenticabile?!

Mentre galoppavo all’Ippodromo Militare di Grosseto, il mio cavallo è inciampato e si è ribaltato sopra di me.

Fortunatamente ho riportato solo qualche osso rotto, ma dopo un periodo di riposo forzato sono ritornata di nuovo in sella per continuare a montare e partecipare alle gare.

Abbiamo letto che è un giudice. Cosa l’ha spinta verso questo indirizzo?

Sono diventata giudice per passione, per il desiderio di integrare i ruoli e le attività che già svolgo ed è un bellissimo lavoro anche questo.

Ritiene che in questo ambiente, il fatto di essere donna, sia penalizzante?

Essere donna in questo ambiente è assolutamente la regola e non è affatto penalizzante, basti pensare che il 95% dei miei allievi sono amazzoni, così come in molte altre scuole di equitazione.

Molte donne sono istruttrici, segretarie e giudici di concorso.

Com’è lavorare con Can Yaman?

Lavorare con Can è divertente e mi dà tanta soddisfazione perché è un ragazzo che impara in fretta ed è molto simpatico.

Ultima domanda, ma non meno importante…

E’ stato difficile per Can instaurare un rapporto di “fiducia” con Cassius?

No, lui ama i cavalli e loro ricambiano il suo amore con fiducia e tanto affetto.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Can Yaman (@canyaman)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuti Protetti