BIOGRAFIA CAN YAMAN

SERIE TV CAN YAMAN

PREMI CAN YAMAN

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5 – L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

10 febbraio 2022. Ore 11:39.

Federica Gentile, conduttrice radiofonica di RTL 102.5 annuncia che venerdì 11 febbraio, all’ora di pranzo, tra le 13:00 e le 15:00 andrà alla ricerca di Can Yaman.

Il web è andato subito in tilt, non ci potevamo credere, che bella sorpresa! e noi fan abbiamo potuto scrivere, nei commenti sotto i vari post ufficiali della radio, le domande da porre all’attore turco durante la chiacchierata in diretta.

Pronti, Partenza, Via…

Federica Gentile insieme a Luca Bernabei, amministratore delegato della Lux Vide, raggiungono il set di Viola Come Il Mare.

Lì ci sono anche gli spazi dedicati a due grandi fiction di successo targate Lux Vide: DOC Nelle Tue Mani e Don Matteo.

Ma ora ci siamo, è giunto il momento, siamo in diretta durante la trasmissione “Miseria e Nobiltà” e spunta davanti alla telecamera, lui, il nostro Can Yaman, il nostro Francesco Demir.

Prima di lasciarvi per iscritto, nei paragrafi successivi, l’intera intervista, ci teniamo a dirvi che finalmente hanno rilasciato a Can una vera intervista, senza gossip o domande trabocchetto, ma incentrata sulla sua persona, i suoi progetti e la sua carriera. Parlando di passato, presente e futuro.

15 minuti, che in realtà sono volati, in cui abbiamo visto un Can disinvolto, molto a suo agio, sempre carismatico e grato per l’affetto che riceve ogni giorno.

Si è dimostrato come sempre disponibile nel rispondere alle domande poste, sereno come da tempo non lo vedevamo, ma d’altronde l’ha detto: “lavorare mi fa proprio bene” e noi non eravamo più abituate a sentire una così piacevole intervista.

Ovviamente è più bello che mai! Con quei riccioli naturali che lo fanno assomigliare a un leone selvaggio. Il nostro Aslan, pieno di gratitudine e tanta consapevolezza della grande opportunità lavorativa che sta avendo qui in Italia.

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Signori. Ragazzi. Ce l’ho fatta! Cosa vi avevo promesso? Eh… anche se Luca Bernabei era così, forse è andato a casa, forse non c’è… Guardate chi ho accanto a me?

CY: Ciao!

FG: Can Yamannn. Ciao Can, come stai?

CY: No, dicevo sei troppo energica. Forse hai già stancato lui. Vediamo che fine farò io, se sarò scocciato oppure…mi consumerai tutte le energie, perché avete scelto proprio la giornata più frenetica che abbiamo avuto fino ad oggi.

FG: Ah si?!

CY: Dobbiamo andare a Palermo e dobbiamo stringere i tempi. Ci siamo dovuti fermare per via di alcuni motivi, quindi oggi proprio fino alle 21 dobbiamo lavorare. Avete proprio scelto questa giornata dove abbiamo bisogno di tantissima energia; o forse ci dai energia, non lo so.

FG: Bravo! Questa è la chiave di lettura giusta. Abbiamo portato energia. Intanto come stai Can?

CY: Io molto bene. Cioè, lavoriamo sodo però mi sento molto bene. Lavorare mi fa tanto bene.

FG: Tu lo sai che io veramente, ormai è qualche lustro, decennio che faccio questo lavoro e che insomma monitoro la cosa. Io non ho mai visto un affetto tale per qualcuno come quello che l’Italia prova nei tuoi confronti.

CY: Manco io. Lo esprimo sempre che ne sono tantissimo grato.

FG: Ma secondo me perché c’è un feeling. Perché tu ti senti molto italiano ormai?

CY: Eh sì, cioè… Quando ho fatto il liceo, ho fatto il liceo italiano e ho imparato l’italiano quando ero bambino; poi ho avuto sempre un rapporto diciamo…

Nelle mie serie in Turchia facevamo queste scene dove si parlava in italiano, quindi, quando le fan italiane hanno scoperto che aggiungevamo, inserivamo queste scene in italiano si sono affezionate ancora di più. E così piano piano il nostro rapporto è cominciato.

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Io devo dire che ho letto, come tantissime delle nostre ascoltatrici sicuramente, ho guardate qui… il tuo libro Can Yaman “Sembra Strano Anche A Me”. Perché a te sembra ancora strano?

CY: Sì, mi stupisco ogni giorno della mia vita, quindi era un titolo giusto questo diciamo…

FG: Continuare a stupirsi nella vita è la cosa più bella.

CY: La parte bella è questa, anche la parte più bella di questo mestiere di fare l’attore, ogni giorno ti succede una cosa che ti stupisce. Ti svegli, ti alzi una mattina e ti stupisci su delle cose e quindi c’è sempre adrenalina diciamo.

FG: Io mi sono molto innamorata leggendo il tuo libro delle figure dei tuoi genitori. Cioè tu hai due genitori meravigliosi, diversi tra loro, ma che in qualche modo ti hanno aperto tante strade diverse, veramente hanno reso possibile, ti hanno aperto le porte del mondo poi di fatto, no?

CY: Sì, sul libro parlo piuttosto di loro, come mi hanno costruito, cominciando dall’infanzia, piuttosto è un libro in cui parlo di loro diciamo, e quindi come sono stato una combinazione di loro due. Sto parlando di questa cosa.

FG: Bello! Ed è bello, io da mamma poi te lo dico perché vedere un figlio che comunque no, ha questa riconoscenza e comprensione anche del lavoro dei genitori che non è mai semplice ovviamente.

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Senti noi in questi giorni, sapendo che saremmo venuti qui, le nostre ascoltatrici si sono veramente scatenate, cioè uff, siamo pieni di domante. Io ragazze tutte tutte non riuscirò a fargliele. Però, per esempio, da tutto il mondo ci chiedono, quando verrà tradotto questo libro, per esempio in spagnolo?

CY: Eh questo non lo so ancora. Mondadori deciderà, prima secondo me sono nel mercato italiano. Poi penso che tradurranno però, non abbiamo fretta per niente. Me lo diranno loro.

FG: Va bene. Comunque piano piano succederà.

CY: Mi dispiace che le altre fan nel resto del mondo non riescono a leggerlo, però piano piano ci arriviamo.

FG: Non è solo l’Italia che ti ama, ma tutto il mondo.

CY: Speriamo. (E abbassa la testa imbarazzato).

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Senti, ma perché tu fra tutti i licei, perché Istanbul è una città bellissima e una crocevia di culture no? Perché davvero è un ponte se vuoi, tra Oriente e Occidente. E’ una città meravigliosa. Tu come mai proprio il liceo italiano, la lingua italiana e la cultura italiana?

CY: Allora, anche sul libro l’ho spiegato bene.

FG: Lo raccontiamo.

CY: Istanbul è una città, un ponte. C’è il Bosforo che lega due continenti Asia ed Europa. Io mi trovavo in questa città meravigliosa e vedevo l’est e l’ovest. Sognavo sempre di essere un cittadino del mondo. Avevo già imparato l’inglese nella scuola media, volevo imparare un’altra lingua e mia madre ci teneva tantissimo che io sapessi tante lingue e quindi è una cultura che deriva dall’Impero Ottomano.

Noi a Istanbul abbiamo tantissimi licei stranieri, francesi, tedeschi così, però l’italiano è più raro. In generale scelgono francese, tedesco; l’italiano si sceglie di meno. Però avevo già da quell’anno tantissima stima per il popolo italiano. Mi stavano molto simpatici in ogni cosa. Quindi volendo imparare un’altra lingua e ho scelto il liceo italiano.

In Turchia questi licei stranieri sono fatti per le minorità che vivono in quella città e sono sempre dei licei elitari che si considerano elitari, lì studiano sempre gli studenti che vengono dalle famiglie più elevate (abbienti).

A quell’epoca sembrava una scelta molto figa. Se vediamo il destino…

FG: Ci hai visto lungo!

CY: Eh sì, sì. Diciamo di sì.

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Senti, adesso tu sei un po’ sul set delle prime volte questo, se vogliamo. Perché è la prima volta che reciti tutto in italiano, giusto?

CY: Sì, sì. E’ stata una sfida per me. Una svolta anche per me, perché è la prima volta che recito in italiano, in una lingua straniera. Qui, prossimamente cominciamo anche Sandokan e reciterò in inglese, quindi già un anno pieno di sfide sarà. Però sono venuto a gennaio e penso che ho migliorato, dicono.

FG: Molto. Sì, lo dico anch’io. E’ la prima volta che ti incontro però ho sentito cose… Devo dire che oggi sei perfetto!

CY: L’altro giorno mi è capitato di rivedere questa piccola scena di cameo in “Che Dio Ci Aiuti” e ora anche la Chillemi mi diceva, ma io ho visto quella scena no…lì parlavi già peggio. Sei migliorato tantissimo mi dice. Spero di sì.

Abbiamo lavorato tantissimo anche con la mia coach Francesca Rizzi. Abbiamo fatto mille di questi scioglilingua in italiano, abbiamo letto e riletto e lei mi aiuta tantissimo, è sempre sul pezzo, no? Con la pronuncia.

FG: Quali sono gli scioglilingua che ti ha fatto imparare?

CY: Eh tantissimi. Cioè per esempio ci sono delle vocali che in turco non esistono. Ci sono OU, per esempio non riuscivo a dire uovo, uomini. Queste cose no? UO, due vocali insieme. Lei mi ha aperto questa bocca con le vocali e queste cose.

Poi avendo fatto questo lavoro, penso già mi sono migliorato tantissimo grazie a queste cose. Ora mi sento molto a mio agio. Ho cominciato pure a fare improvvisazioni diciamo. Anche se non ci servono perché gli sceneggiatori l’hanno scritto perfettamente.

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Certo è chiaro. Però magari un giorno sai, l’improvvisazione invece non guasta mai. Invece nei panni di un poliziotto? Anche quella è una prima volta?

CY: Anche questa è una sfida diciamo, però questo Francesco Demir era un personaggio, un carattere che avevo già sempre in tasca. Lo sentivo sempre dentro. Solo che ho dovuto tirarlo fuori. E’ un carattere molto serio, istintivo, molto bravo, molto studioso, molto lavorativo. Si impegna nel lavoro e ha molto sarcasmo con le donne, ha sempre la battuta pronta con le donne soprattutto. E quindi mi godo proprio interpretarlo. Secondo me spaccherà!

FG: Prima Francesca Chillemi mi ha detto che all’inizio è un po’ antipatico Francesco Demir, un po’ così…

CY: Non sapeva che eravamo in diretta.

FG: Ah tu dici eh…che è per quello. Ahah

CY: Volevo sfotterla. Noi ci sfottiamo tantissimo.

FG: Andate d’accordo, si è creato un bellissimo clima?

CY: E’ antipaticissima. Ahah

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Eh vedi. Un’altra domanda che hanno fatto tantissimi nostri ascoltatori. Come ti sei trovato tecnicamente, vedi che c’è tanta curiosità, a lavorare in Italia, come metodo di lavoro, rispetto a quello invece magari a quello che hai sperimentato in Turchia o altro?

CY: Eh i metodi sono tantissimo diversi, noi tra virgolette siamo un po’ illegali, nel senso che noi iniziamo tipo prestissimo, finiamo tardissimo e dormiamo pochissimo. Lavoriamo sei giorni, anche sabato e domenica.

Qua i “diritti umani” sono più controllati. Non lavoriamo per esempio nel fine settimana. Cominciamo alle 8-8:30 no scusa 7 e finiamo tipo alle 18, no?

Ci sono tutte queste regole più pratiche diciamo. Però questa cosa della Turchia ha fatto si che il settore si sviluppi tantissimo. Ogni cosa negativa magari porta un risultato di positività forse. Alla Turchia è servito tantissimo, perché produciamo tantissimo. Noi in una settimana, per esempio finiamo una puntata che dura 150 minuti e quando si vende all’estero si divide in 3. Pensa quanta roba produciamo.

FG: La realtà turca è cresciuta tanto.

CY: Sì, le diversità sarebbero queste. Qua invece finiamo tipo in un periodo di 5-6 mesi, 12 puntate poi va in onda dopo.

Ci sono delle diversità, però alla fine tutto è uguale. Se io vado a vedere nel set chi è chi, solo dalla tipologia subito capisco chi è chi, capito? Le cose sono simili diciamo.

Alla fine per esempio se sei un attore, anche se è una lingua diversa, ti adatti subito, cioè quando ti togli il problema della lingua, poi è tutto uguale.

FG: Tu il problema della lingua direi che te lo sei tolto, perché ovviamente parli benissimo.

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Senti altra domanda che fanno. Ragazze io l’avevo promesso gli sto facendo anche le domande che avete mandato voi. Il ricordo, l’immagine più bella che hai sviluppato da quando sei qui in Italia? Anche sul set.

CY: L’immagine?

FG: Il ricordo.

CY: Allora, quando noi abbiamo iniziato il set a Roma, abbiamo girato una settimana tipo, oppure due settimane a Roma. Poi siamo subito partiti per Palermo. E questa partenza, questa sembrava tra virgolette una vacanza, dove tutta la troupe, tutti gli attori, erano insieme no? E quindi era tipo un po’ come tornare all’infanzia, quando eravamo al liceo.

Lì abbiamo sviluppato la nostra amicizia, il nostro rapporto. E’ lì che abbiamo creato questa sintonia. Ci siamo divertiti, siamo usciti, abbiamo mangiato ogni giorno, ogni sera insieme. Quindi avendo cominciato lì abbiamo sviluppato questo rapporto. Secondo me che è importantissimo.

Quindi la serie è incominciata così, avendo questo rapporto stretto, vero. Tutte le scene sono venute bene.

Secondo me andare a Palermo ci ha giovato tantissimo. Abbiamo mangiato bene, il clima era perfetto. Ho fatto pure il bagno lì. Quindi il ricordo è stato Palermo.

Ora ripartiremo e non vedo l’ora proprio di andare là. E anche lì abbiamo visto l’attenzione del pubblico, che ci hanno mostrato tutto questo affetto. Ci ha fatto bene vedere questo, eravamo in attesa, ci ha fatto molto piacere diciamo. Mi dicono sempre bene Palermo, il periodo che abbiamo passato.

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Noi siamo sempre in diretta qui con Can Yaman. Che poi io dico Jan ma in realtà è Gian, vero?

CY: Sì Gian. Ma dicono che Jan è più sexy, quindi.

FG: Quindi va bene anche Jan?!

CY: Sì, sì.

FG: Ti senti ormai, c’è un pezzo di te italiano che prevede anche un futuro in Italia? Cioè quanto l’Italia ormai fa parte di te?

CY: Ormai mi sento molto italianizzato. Ho una famiglia qui diciamo, un lavoro e sono molto concentrato nel mio lavoro e quindi basta che lavori bene che appartieni dove lavori. Se sei contento del tuo lavoro, della tua amicizia, se ti trovi bene diventi uno di loro. Mi sento già così.

E’ una cosa a lungo termine, poi la vita è piena di sorprese come abbiamo detto all’inizio della nostra conversazione, nella vita la parte più bella è stupirsi. Poi non si sa mai cosa succederà nel futuro. Però per ora sto benissimo.

Can Yaman “Mission Possible” per RTL 102.5. L’intervista di Federica Gentile sul Set di Viola Come Il Mare – L’Aslan si fa sempre trovare!

FG: Progetto futuro, una speranza da qui a 10 anni?

CY: Oh no. 10 anni (è troppo)

FG: 5. Dai!

CY: Non lo so. Sandokan già sarebbero 5 stagioni, penso no? Anche “Viola Come Il Mare” penso, più di 3-4 stagioni almeno penso e spero.

Quindi non lo so non penso proprio e cerco di vivermela bene.

FG: Comunque ci ha già dato una serie di indizi notevoli.

Can veramente io non so come ringraziarti. Questo dimostra chesei veramente una persona deliziosa oltre ad essere veramente un attore che sta conquistando tutti. Ma sei veramente una gran persona, con dei bei valori. Li stai regalando un po’ a tutti noi. Quindi grazie davvero.

CY: Grazie mille. Grazie a tutti voi. Un saluto a tutti. Ciao. Vi voglio bene. A presto!

MISSION CAN YAMAN, FEDERICA GENTILE ARRIVA SUL SET: RTL 102.5 INCONTRA L’ATTORE PIÙ AMATO DEL MOMENTO

Al termine dell’intervista Luca Bernabei ha detto che probabilmente “Viola Come Il Mare” andrà in onda a metà aprile e Federica Gentile ha aggiunto che per l’occasione su RTL 102.5Radio Zeta RTL 102.5 News si terrà il #ViolaComeIlMareDay.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuti Protetti